UMBRA ACQUE: RICHIESTA LA RATEIZZAZIONE DEGLI IMPORTI

Bene ha fatto il Sindaco di Todi ad esprimere il proprio disappunto, la propria protesta per le bollette del consumo idrico che in questi giorni sono arrivate nelle case dei cittadini di Todi.

Si tratta di fatturazioni per consumi degli ultimi sei/otto mesi con importi molto elevati per le famiglie, le imprese e le attività commerciali.

Anche noi riteniamo incredibile che, a causa del cambiamento dei sistemi di gestione interni alla società Umbra Acque, i problemi si scarichino sui cittadini in un momento difficile e in concomitanza con altre scadenze fiscali.

Sosteniamo la richiesta di rateizzazione degli importi, ripristinando le scadenze normali.

È inconcepibile che una società a maggioranza pubblica, con un Consiglio di Amministrazione il cui presidente è stato nominato dal Sindaco di Perugia e il cui Amministratore Delegato è espressione della società ACEA, la cui maggioranza è detenuta dal Comune di Roma, scarichi sui cittadini i problemi della sua organizzazione interna.

Nel caso in cui entro breve non sia attivata la rateizzazione attraverso un sistema informatico semplice, senza quindi dover ricorrere a file presso gli sportelli della società, fanno bene i cittadini a non pagare ed attendere l’avvio delle procedure informatiche. E senza more!

Coalizione di centrosinistra di Todi per Carlo Rossini Sindaco

 

 

pdadmin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*