Il PD di Todi conferma Carlo Rossini per la carica di Sindaco

Il Coordinamento comunale del Partito Democratico di Todi, dopo una serie di discussioni e dibattiti che hanno raccolto idee, proposte ed osservazioni, riguardanti sia il bilancio dei 5 anni di amministrazione trascorsi, sia le prospettive per il futuro della città e dell’amministrazione comunale, ha espresso un giudizio positivo sui risultati raggiunti nei settori di competenza del comune, con particolare riferimento agli investimenti ripresi nelle opere pubbliche, volano fondamentale per l’economia e per il lavoro, agli interventi nel campo sociale, culturale, sportivo, alla sana gestione del bilancio e alla buona gestione dei servizi.

Il PD di Todi ritiene che questo lavoro non possa essere interrotto e che debba proseguire con l’obiettivo di completare i tanti progetti in corso e, allo stesso tempo, dare risposte ai bisogni nuovi emersi in questi anni: dalle problematiche del lavoro, a quelle ambientali, turistiche, sportive e di coesione sociale, messa in discussione da una perdurante crisi generale. Ritiene anche indispensabile proseguire sulla strada dei buoni rapporti riallacciati con tanti soggetti istituzionali, ad iniziare dalla Regione Umbria, indispensabili per costruire una città più forte, come questi ultimi 5 anni di amministrazione hanno dimostrato.

In questo contesto il PD di Todi riconferma la candidatura di Carlo Rossini alla carica di sindaco per il prossimo quinquennio, riconoscendo proprio nelle sue capacità di lavoro e di impegno quotidiano alcuni dei fattori che hanno determinato i risultati positivi dell’amministrazione comunale. Con spirito unitario, il PD ha individuato una sintesi nell’interesse di Todi, accogliendo con soddisfazione la strada comune.

Nella discussione franca e schietta sono state apprezzate e considerate tutte le posizioni emerse in questi mesi, in maniera particolare in quei passaggi e riferimenti che hanno richiamato alla necessità di dialogo e confronto sempre più stringente e schietto per guardare al futuro, alle idee e all’inclusione, come elemento fondamentale della discussione per il bene di Todi.

La decisione è stata presa per offrire alla città ancora cinque anni di buona amministrazione ed è stato riconosciuto al tempo stesso nelle varie sensibilità politiche un momento di crescita e maturazione della classe dirigente.

Ora l’attenzione si sposterà verso un dialogo profondo e proficuo con le forze della coalizione di centrosinistra e le realtà associative, economiche e sociali del territorio, con l’intenzione di programmare e sviluppare in maniera unitaria un’idea comune di città, a partire dai risultati conseguiti. Le sfide importanti che riguardano l’intera collettività, in tempi difficili, chiedono un impegno comune per essere vinte.

In tal senso il Partito Democratico di Todi si dichiara fin d’ora aperto a considerare nuove opportunità di collaborazione con chi avrà nei prossimi mesi volontà di contribuire attivamente alla ricerca di una sempre più efficace azione di governo della città.

Pd Todi, 27 gennaio 2017

pdadmin

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*